PROLOGO: CANTO ALLA NAVE FOLLE DI LONTANANZA

TITI:
Dormi, ora dormi dormi Nave.
L’ancora ha sospeso il tuo cammino Nell’acqua che non è più terra o mare Immobile si mostra il tuo destino. Dormi, sì, dormi dormi Nave.
Il sale già ti ha consumato il legno
Il vento ti continua a lacerare
Della tua sagoma, ho perduto il segno.
E il sonno tuo ha il rumore della sera Quando la città continua a camminare Come un ubriaco in mezzo alla via
Che andar non sa e non può più tornare. Parla mia bella Nave, parla,
mia Nave amara
Tu che di andar per mare più non speri Lascia a queste onde raccontare
Del tuo naufragio senza naufragare.
Un suono di legno e corda riempie la sala. Luce. Azione.

 

Si Salpa!!!

 

Iniziano le prove dello spettacolo teatrale La Nave dei Folli, che debutterà il 17 novembre 2012 presso il Teatro Goldoni di Venezia.

Su questo blog potrete seguire periodicamente la preparazione, le prove, il lavoro sul testo e tutto quello che stiamo facendo per mettere in scena questo spettacolo al meglio delle nostre forze.

Un viaggio tra passato e presente per indagare il rapporto tra follia e colpa, un rapporto sopravvissuto ai tentativi di riforma, radicato nel sistema legislativo, alimentato da un clima politico che alterna scientemente allarmismo e rassicurazioni e, non ultimo, garantito dallo sguardo vacuo dell’opinione pubblica.

Uno spettacolo che mette in scena storie antiche emerse dagli archivi veneziani, racconti dei prigionieri folli della Fusta veneziana, il grande scandalo del manicomio di San Servolo e la contemporaneità, la condizione degli OPG italiani, in un sovrapporsi di epoche e racconti, di voci e avvenimenti diversi ma coincidenti.

Il progetto La Nave dei Folli è una produzione ForMattArt in collaborazione con La Piccionaia – I Carrara Teatro Stabile di Innovazione e Cooperativa sociale e.s.t.i.a., e ha ricevuto, per l’alto valore artistico e sociale, la Medaglia del Presidente della repubblica Giorgio Napolitano e la Lettera di Merito del Segretario Generale della Presidenza della Repubblica.